Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Aristotele. De caelo B 13, 294 a 28

 
23. Diogene L.  VIII 1, 22.
 
24.  Suida.  Schol. Platonis in temp 600 A (ex Hesych).
 
25. Plutarco.  Strom. 2l
 
26.  Ezio II. 10, 2.
 
27.  Strumento adatto a determinare il tempo cronologico. Il corrispondente del latino Solarium. E’ questo il più semplice e primitivo orologio possibile. La sua forma è data da una punta  infissa a stilo su un piano orizzontale, all’aperto.
 
28.  Agathemer,  I, 1.
 
29.  Aristotele. De caelo 471, 1,
 
30.  Ezio. II, 2, 4; 
 
31.  Teone di Smirne. p. 198, 14 Hill.
 
32.  Plinio. N. H. II. 186.
 
33.  Ezio. III, 10, 3.
 
34. Diogene L.  IX, 57.
 
35.  Aristotele.  De gen. et  con. A 6, 322 b.
 
36.  Simplicio.  Phis. 151, 28.
 
37,  Traduzione di Antonio Maddalena.
 
38.  Diogene L,  VIII, 48;  Ezio. III, 15, 7.
 
39.  Diogene L, IX, 21-23.
 
40.  Strabone, I. 94.
 
41.  Ezio, II, 12, 1.
 
42.  Ezio, II. 13, 2-3 (T.C. 8 (24) a 4).
 
43.  Samburski S.  The phisical word of the Greeks. London. 1956.  Trad. ital. di Virginia Geymonat. Feltrinelli, Milano, 1958, p. 121
 
44.  Olimpiodoro. ad h. 1.
 
45.  Aristotele. Meteorolog. A 6, 342 B 29.
 
46.  Per una recente traduzione italiana del De caelo di Aristotele,  si veda Longo O. Aristotele. De caelo, (traduzione e note di O. Longo. Sansoni, Firenze, 1962.
Si vedano inoltre: Mondolfo R. Aristotele, antologia,  Commento e glossario a cura di Domenico Pesce. La Natura, pp. 71-104. La Nuova Italia, Firenze, 1955.
Schiaparelli G.  Origine del sistema planetario eliocentrico presso i greci. Memorie del R. Istituto Lombardo di Scienze e lettere  1896, p. 61, sgg. – I precursori di Copernico nell’ antichità.  Idem,  XII 1873.
 
47.  Timpanaro-Cardini.  Filolao.
 
48. Teofrasto, in Plutarco, Quaest. Plat. VIII, 2.
 
49.  Aristotele. De caelo, B 13, 293 a. (T.C. a 16 b).
 
50.  Riguardo a questo argomento riporto una nota della Timpanaro – Cardini, op. cit. p, 178:
"Il grande anno di Enopide (56 anni) fu adottato da Filolao, il quale calcolava l’anno solare in 364 giorni e mezzo. In tutto si avevano 25.505 giorni e mezzo ripartiti in 729 lunazioni di 29 giorni e mezzo ciascuna. Con queste si formavano 38 anni comuni di 12 lune e 21 anni intercalari di 13 lune. La 13^ luna era il mese intercalare di Censorino.
Questo calcolo non era molto esatto, infatti Enopide dava all’anno solare 365 giorni, cosa nota anche in Egitto, e i pitagorici dovevano saperlo. Schiaparelli (Precursori p. 375) dice che in 59 anni si contengono 2 rivoluzioni di Saturno, 5 di Giove, 31 di Marte, 59 del sole, di Mercurio e di Venere, 729 della luna.
 
51. Ezio. II. 39, 1. (T.C. Fil. a 10).
 
52, Ezio. II. 29, 12. (T.C.Fil. a 19).
 
53,  op. cit. II. p. 173.
Condividi:
Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi